Crea sito

I video

L'ultimo documentario di Ermanno Olmi Rupi del vino Presentato al Festival del Cinema di Roma

"Cinque sono i motivi per bere: l'arrivo di un amico, la bontà del vino, la sete presente e quella che verrà, e qualunque altro..."
Ermanno Olmi torna al documentario e intraprende un viaggio tra valli, rupi, tradizioni e cultura della Valtellina.

National Geographic filmato sull'alta Valtellina

Fly Emotion: l'ebrezza di un volo in alta montagna

Valtellina:Terre di Gusto e di Buon Vino

Numerose sono  le specialità che vengono prodotte in Valtellina. I pizzocheri e la bresaola, ma anche una vasta produzione di formaggi il tutto accompagnato da una vasta produzione di vini. Per finire le succose mele accompagnate da un dolcissimo e prelibato miele. Vi attira questo menù? 

Scopri le prelibatezze che la Valtellina ti offre.

Un rapido viaggio per farvi assaporare la Valtellina

In una decina di minuti proviamo a farvi assaporare un pò di Valtellina, un rapido viaggio per immagini tra le località principali della provincia di Sondrio; Livigno, Bormio, S. Caterina Valfurva, Teglio, Tirano, Sondrio, la Valmalenco, il morbegnese e la Valchiavenna... un piccolo assaggio per una vacanza che vi potrà offrire molto!

I famosi bagni di Bormio

Le acque termali di Bormio scaturiscono da ben 9 sorgenti situate sulle pendici di dolomia del monte Reit all'interno del Parco Monumentale dei Bagni di Bormio, ad un'altitudine variabile dai 1280 ai 1420 metri s.l.m. Le acque minerali, tra le pochissime calde dell'area a sud delle Alpi, sgorgano ad una temperatura tra i 37° e i 43° C, variabile in funzione delle stagioni: più calde in inverno, perché il terreno gelato non consente le infiltrazioni delle acque pluviali; a temperatura variabile in estate, in rapporto alle precipitazioni atmosferiche.

Il passo del Bernina d'inverno

Il Bernina Express è un treno espresso della compagnia ferroviaria svizzera Ferrovia Retica che copre la tratta tra Tirano, Sankt Moritz e, dopo un cambio di motrice, Coira. Questo treno, importante dal punto di vista turistico, percorre un itinerario di notevole interesse paesaggistico, reso più apprezzabile dalle speciali carrozze panoramiche di cui è dotato; il percorso comprende le ferrovie dell'Albula e del Bernina che sono state incluse, nel 2008, nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità stilato dall'UNESCO

Tirano, bellissima cittadina con l'imponente Basilica

Paese situato a circa 2 km dal confine con la Svizzera, è un importante centro turistico e luogo d'incontro di diverse vie di comunicazione: si trova infatti in corrispondenza dell'intersezione tra la Strada Statale n. 38 (cosiddetta "Statale dello Stelvio") e della strada che porta al Passo del Bernina ed in Engadina ed inoltre è capolinea delle linee ferroviarie Tirano-Milano (Ferrovie dello Stato) e Tirano-Sankt Moritz (Ferrovia Retica).
Vista del fiume Poschiavino dal paese di Poschiavo, non distante da Tirano.
Sorge a un'altitudine di 450 m ed è contornato dalle montagne: a sud le Alpi Orobie valtellinesi, a nord il massiccio del Bernina e a nord-est quello dello Stelvio. L'abitato è situato nei pressi della confluenza dei fiumi Adda e Poschiavino e delle valli in cui questi scorrono, rispettivamente la Valtellina e la Val Poschiavina, quest'ultima pressoché interamente ubicata in territorio svizzero.
L'importanza della posizione geografica del centro, che spinse Ludovico il Moro a fortificare l'abitato, seppe garantire un certo benessere, di cui danno testimonianza i bei palazzi signorili eretti tra XVI e XVII secolo.
È rinomata anche per la presenza di un santuario mariano posto nella parte settentrionale dell'abitato

Il suggestivo passaggio del trenino del Bernina nella piazza di Tirano