Crea sito

Agenda Eventi

Ciclismo per grandi e piccini

Pedalare o camminare costeggiando i fiumi Adda e Mera fermandosi per visitare borghi storici con castelli, chiese e palazzi, oppure per assaggiare i sostanziosi e semplici piatti della cucina tradizionale.
Il Sentiero Valtellina e la Ciclabile della Valchiavenna invitano a scoprire il territorio con un ritmo lento. I due tracciati, 100 chilometri il primo, 50 il secondo, si incontrano nei pressi della Riserva Naturale Pian di Spagna. I due percorsi ciclo pedonali, perlopiù pianeggianti o con pendenze lievi, sono alla portata di tutti, anche di famiglie con bambini. Si può scegliere anche solo di esplorarne un breve tratto, fermandosi per un picnic in una delle numerose aree di sosta. La varietà di scorci e paesaggi renderanno queste passeggiate davvero suggestive. La ferrovia corre parallela a buona parte dei due tracciati. Si può quindi arrivare e ripartire in treno anche portando con sé la propria bicicletta.

I percorsi del Sentiero Valtellina e Ciclabile Valchiavenna si snodano poco lontano dalla ferrovia e le stazioni dislocate lungo l’itinerario consentono di fruire comodamente del treno per gli spostamenti.
La linea ferroviaria diretta che parte dalla stazione centrale di Milano raggiunge Colico, in cima al lago di Como, e da qui si divide in due rami, uno in direzione Chiavenna, l’altro prosegue  fino a Tirano passando per Morbegno e Sondrio.  Risalire o scendere la valle è una scelta personale, i dislivelli sono  ridotti e la fatica della pedalata o della camminata non è certo elevata.

Fonte www.valtellina.it

La via dei Terrazzamenti

La via dei terrazzamenti è un’area posta sul versante retico della bassa e media Valtellina valorizzata da un percorso ciclo-pedonale. Si tratta della più tipica zona del paesaggio agrario valtellinese, caratterizzata dai terrazzamenti vitati ma anche da edifici storico artistici, civili e religiosi, di notevole pregio e interesse, fortemente rappresentativi e carichi di valore simbolico. Le vigne si presentano esposte a sud, ricavate terrazzando il fianco roccioso e ripidissimo del monte con muri a secco; è proprio la presenza della roccia viva, che circonda i piccoli ripiani così ricavati, che moltiplica l’apporto di calore solare. Il vigneto a terrazzi assume in questa zona un alto valore paesaggistico oltre che agrario e storico. La zona ha delle caratteristiche artistiche, oltre che naturalistiche ed etnografiche, molto omogenee: in passato molto popolata, presenta un patrimonio culturale piuttosto interessante, fatto di chiese anche di grandi dimensioni, che ospitano opere d’arte interessanti (soprattutto intaglio ligneo ed affreschi, rinascimentali e barocchi).

Le aree di sosta
Lungo la via dei terrazzamenti sono state realizzate 40 aree di sosta attrezzate di panchine e porta biciclette, localizzate in luoghi suggestivi immersi nei terrazzi vitati. Le aree sono dotate di cartelli che offrono informazioni aggiornate e qualificate sui beni storici artistici di pregio limitrofi e facilmente raggiungibili a piedi dai fruitori del sentiero.

Fonte www.valtellina.it

La Cittadina di Tirano

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci!

NINE KNIGHTS MTB 2013

Mottolino Bike Park Livigno